Quaderno_11

n.11

Sëntè i roundoun

Quaderno
Pubblicato il: Maggio 2007

Indice:

Prefazione …………………………………………………………………………………………………..  p.3
Trascrizione ……………………………………………………………………………………………….  p.4
Bërgìe e marguìe: Pecorai e Malgari ………………………………………………………  p.5
Ënlouro i faxìën tuch i bërgìe: Un tempo facevano tutti i pecorai…………  p.6
Gaire bestie avëmmo? Quanti animali abbiamo ……………………………………  p.13
Sén mai féërm: Non siamo mai fermi ……………………………………………………..  p.16
Iniziative Regionali Attivitа della Direzione Economia Montana e Foreste …  p.103
Oura foun ël margué, propi: Adesso faccio proprio il malgaro ………………….  p.105
Dal museo ……………………………………………………………………………………………….  p.125

Prefazione:

Ascolta i campanacci: le greggi salgono ai pascoli alpini.
É il titolo del quaderno di questo anno, è il tributo che il Civico museo etnografico " Ostana Alta Valle Po" ha voluto rendere ai malgari che qui vivono o sono vissuti nei mesi estivi e da qui devono partire ogni autunno per poter sfamare le mandrie durante l'inverno. Alcuni hanno dovuto cambiare valle alla ricerca di pascoli più vasti che consentissero loro di aumentare il numero dei capi di bestiame o di continuare questa attività quando la montagna di Ostana era diventata troppo piccola per poter ospitare tutti.

É uno spaccato di vita di persone a stretto contatto con animali e ambiente, impegnate in un lavoro che pretende una presenza costante, un gran rispetto dei ritmi della natura ed è condizionato dall'andamento delle stagioni e dagli imprevisti legati allo stato di salute dei loro armenti. Tutto ciò fa sì che ogni malgaro sia un imprenditore attento, meticoloso e con buone capacità organizzative. Leggendo le testimonianze ci pare di sentire il rintocco dei campanacci, lo scalpitio delle mandrie e l'abbaiare dei cani, ma soprattutto traspare la fierezza di chi conosce e pratica un mestiere difficile, rischioso ma anche generoso di gratificazioni. Sono persone che ricordano il giorno esatto della nascita di un vitello come quello in cui hanno smesso l'attività e sentono la nostaligia per i propri animali ogni volta che vedono mandrie o greggi al pascolo.

Abbiamo voluto questo numero monografico non solo per la vastità delle notizie ma soprattutto per essere grati a tutti coloro che hanno reso viva la nostra montagna e che continuano ad animarla ogni estate con le loro presenze.

Ti piace questo quaderno?
Ordinalo e te lo spediremo a casa!